Le malattie alimenti moderne

malattie alimenti moderne

Da sempre più tempo si sentono parole come senza glutine o senza lattosio, ve ne sono molte altre in realtà, e sembra che siano spuntando davvero come funghi dopo una pioggia d’autunno, purtroppo moltissime persone oggigiorno soffrono di disturbi legati a quello che si mangia, e la domanda sorge spontanea, ma se abbiamo sempre mangiato le stesse cose da tempo significa che probabilmente abbiamo assunto troppo di quel determinato alimento, per il nostro corpo, e potrebbe anche essere che il modo di processare il cibo, per venderlo a livello industriale, gli sia costato molto caro. Tutti noi ben conosciamo la storia dei semi geneticamente modificati e dell’utilizzo di diserbanti artificiali per far crescere le nostre verdure e la frutta, ma sembra anche che il raffinamento e la lavorazione di certi materiali, abbia portato a trasformare gli alimenti stessi, ecco perché oggi molte persone soffrono di problemi alimentari, e non riescono a digerire bene alcuni tipi di alimenti.

Chi per il glutine e chi per il lattosio, abbiamo e stiamo sempre più sviluppando delle reazioni avverse a quello che mangiamo, e se ci fidiamo del motto siamo fatti di quello che mangiamo, tra il gran numero di pesticidi e super raffinamenti, ci vediamo sempre meno di naturale e purtroppo sempre più del sintetico e artificiale. Purtroppo, il modo di lavorare il cibo è davvero cambiato, e rimane sempre vero anche che le cose naturali sono le migliori, quindi non ci resta altro che andare a vedere di cosa stiamo parlando in maniera pacifica, in questo articolo mi riferisco alla celiachia, una malattia considerata rara fino a meno di 20 anni fa, diventata oggi un vero e proprio tema ricorrente nelle diagnosi mediche, e si calcola che altrettante persone non sono ancora state diagnosticate, si parla di valori di 1 su 100.

Per coloro che non sapessero di cosa si tratta, la celiachia è oggi considerata una malattia autoimmune, nel caso specifico un celiaco deve mantenere una dieta priva di glutine, per la durata della sua vita, perché il suo copro lo ritiene un nemico. Il discorso è molto più lungo in realtà, ma rimane il fatto che il glutine è presente in moltissimi alimenti, a livello naturale e per di più a li pelo artificiale, viene infatti molto spesso inserito grazie alle sue proprietà collanti diciamo, quindi molte caramelle e perfino nelle patatine in busta. Quindi da una parte, se la ragioniamo così, potrebbe essere che il nostro corpo sia stato sottoposto ad un overdose di glutine, che alcuni tipi di corpo, non riesce a contenere e quindi se ne vuole liberare, difendendosi da quello che ne considera il nemico.

Come combatterle?

Vale sempre la pena fare due esami del sangue in più, e soprattutto in maniera regolare, i check-up sono il metodo migliore di prevenzione contro questi fastidiosi disturbi dell’era moderna.Si tratta di capire cosa mangiare per far davvero star bene il nostro fisico, non basta più pensare che una mela faccia bene, dipende da dove viene e da come è stata cresciuta, ci sono moltissimi aspetti che ormai fanno davvero la differenza, per sapere cosa stiamo mangiando.