Amianto e Italia: cosa sta succedendo?

Amianto e Italia cosa sta succedendo

Qualche anno fa, forse un decennio fa ormai, si era cominciato a parlare di amianto, un materiale che veniva utilizzato ovunque, per il suo basso prezzo e la facilità di montaggio, si presenta come delle classiche onduline, quelle che si utilizzando per ricoprire tetti e pollai, per esempio, ma è stato in realtà utilizzato per creare moltissime altre costruzioni. Molte strutture industriali sono ancora formate da parti di amianto e tutto questo sembra non essere preso in considerazione nella giusta maniera.

La realtà dei fatti è che questo materiale è super tossico, per noi, per i nostri animali e per la natura stessa; purtroppo i suoi effetti sono riscontrabili con il passare del tempo, perché questo materiale causa gravi malattie respiratorie e anche gravissimi tumori. Ora, questa è una storia recente, nel senso che è ormai da pochi anni che gli effetti di questo materiale sul nostro organismo, sono stati riscontrati, per questa ragione, il nostro governo ha emanato un piano CONTRO l’utilizzo di questo pericolosissimo materiale, e con grande sorpresa è stato scoperto che veniva utilizzato all’interno di complessi industriali ben conosciuti.

Così comincio un opera di smantellamento, anche se ci ritroviamo a scrivere su questo blog, perché sembra che le cose non siano poi così cambiate sfortunatamente.L’amianto è stato utilizzato in maniera così intensiva, che per liberarsene ci vuole davvero molto tempo, è un altro grande problema risulta come liberarsi di lui, fa male a noi e alla terra, quindi il discorso si complica, a causa delle quantità. Qualche giornalista intraprendete, di una rivista indipendente, ha poi cercato di comunicare tutto questo alle autorità competenti, e sembra che la risposta tardi ad arrivare. Ora, se conosciamo il problema è sappiamo che si tratta di una sostanza altamente tossica, perché non creiamo un piano per riuscire a liberarcene EFFETTIVAMENTE?

Stiamo parlando di MIGLIAIA di siti industriali che ancora oggi utilizzano questo materiale, si tratta di capire come mai non rispettano il piano del governo, e soprattutto perché il governo non prende le dovute precauzioni, chiudendo i siti per smantellarli. Si tratta di un problema che affligge complessi industriali ancora in attivo, il che significa che i lavoratori cono sottoposti a radiazioni di amianto tutti i giorni e questo non può essere considerato un bene; inoltre, i dati non risultano completi, al contrario, si tratta di una grande piaga che ha necessariamente bisogno di essere debellata, e il più presto possibile.

Il materiale tossico

Si è scoperto della pericolosità di questo materiale tossico perché ad essere colpiti prima di tutto, sono stati i lavoratori, persone che hanno speso una vita di lavoro per poi scoprire che si stavano sempre di più intossicando, in qualche triste caso, fino a morire; purtroppo. Si contano moltissime persone decedute a causa del loro contatto con questa sostanza tossica, che indebolisce il nostro organismo, e lo fa ammalare.

Ma noi esseri umani non siamo gli unici ad avere avuto dei problemi con questo materiale, anche glia nomali e la natura, tutto ciò che può assorbire è stato danneggiato in modo permanente da questo materiale, ecco perché dobbiamo azionarci per riuscire a toglierlo di mezzo dalla nostra amata terra e dal resto del pianeta.