I semi di chia: semi della forza

semi della forza

Si tratta di semi dai colori diversi, variano dal grigio al marrone, ci sono anche delle tipologie di colore bianco, in ogni caso varia solo il colore, perché le proprietà di questi magici piccoli semi, rimane la stessa, sembrerebbe che quelli bianchi abbiano un sapore leggermente più gradevole. Si tratta di semi ricchi di sostanze nutritive davvero importanti, vitamine e sali minerali, oltre che proteine e carboidrati, un insieme di nutrienti che hanno portato i semi di chia, già dall’antichità, a considerarli i semi della forza. Ogni semino di chia ha tutte le sostanze che servono al nostro corpo per funzionare nella maniera migliore, unico appunto. Meglio scegliere la farina che i semi,mèche si hanno problemi di digeribilità, con la farina la percentuale di assorbimento di alza fino all’ottanta per cento.

Quindi se inseriti nella maniera corretta alla nostra alimentazione,mossi amo solo godere degli innumerevoli benefici che questi semi ci donano. Cominciamo elencando tutte le proprietà terapeutiche di questi piccoli semi, che contribuiscono ad equilibrare la pressione del sangue, essendo ricchi di sali minerali, quindi particolarmente indicati se si soffre di ipertensione. Inoltre, i semi di chia fanno molto bene anche all’intestino, per un funzionamento regolare, in quanto assorbono molta acqua e riescono a raccogliere le tossine del corso, favorendo un transito intestinale migliore.
Inoltre, sempre più spesso si sente parlare di malattie alimentari, come la celiachia, per intolleranze di questo tipo, i semi di chia vengono sempre consigliate soprattutto perché ricchi di carboidrati, la stessa cosa per chi soffre di diabete o glicemia alta, in quanto i semi di chia hanno un basso contenuto glicemico.

I semi di chia per dimagrire contengono anche importanti lipidi, ma si tratta dei benefici omega 3, che a loro volta svolgono importanti funzioni di rafforzamento e pulizia del colesterolo cattivo, aumentando quello buono. Servono anche a combattere la degnerà suine cellulare e nel complesso aiutano a mantenere un equilibrio psicofisico. Sembra che gli effetti positivi non si fermino agli organi interni, ma anche al sistema nervoso, utilizzati per combattere depressioni e altri problemi, questi semi si dimostrano capaci di molto.

Le origini antiche

Le origini dei semi di chia, non sono europee ma provengono dal centro a merci, Messico e Guatemala, e sono contenuti all’interno della Salvia Hispanica, una pianta con molti fiori. I Maya e gli Aztechi furono tra i primi popoli a conoscere gli enormi benefici di questi semi, che venivano utilizzati dai guerrieri per resistere anche un giorno interno,me da qui il loro soprannome ‘semi della forza’. Le popolazioni locali li coltivavano, utilizzavano e li usavano anche come offerte ai loro dei, quindi dei semi molto importanti e sacri. La storia poi racconta che i conquistadores spagnoli si furono ingiustamente appropriati dei semi, cominciando a coltivare solo frumento e orzo in quelle zone, e forse perché si resero conto degli effetti prodigiosi di questa pianta sul corpo. Ad oggi, coltivazioni locali di questi preziosi semi resistono ancora, commercialmente, si trovano in particolare modo nelle erboristerie e negozi di prodotti naturali.

Le proprietà della Maca Peruviana

proprieta della Maca Peruviana

Sempre più persone decidono di affidarsi a metodi naturali, piante e radici per migliorare il loro equilibrio psicofisico, e questo ha quindi portato alla reintroduzione di metodi tradizionali antichi, ad una utilizzo moderno, in effetti il fatto di vedere vecchietti in piena forza e salute in cima a montagne di 2000 metri, e senza avere tutti i nostri confort fa davvero pensare, e questo è l’esempio che si adatta meglio alla storia di oggi, che parte dalle fredde e ventilate Ande, con un clima abbastanza rigido per tutto il corso dell’anno, e per questa ragione si affidano a ciò che hanno vicino per resistere meglio alla situazione, e in particolare modo nell Ande cresce una pianta molto particolare, molto forte, della quale si raccontano i magici effetti della sua radice. Si tratta di una radice che al suo interno contiene le sostanze nutritive più importanti per il nostro organismo, un mix benefico di sali minerali e vitamine, che aiuta a resistere alla fatica, e ha altri mille effetti benefici sul nostro organismo.

Come l’olio di cocco o i semi di chia, la Maca peruviana ha delle proprietà che aiutano il corpo e la mente a trovare un equilibrio maggiore, un vero completo tocca sana. Anche chiamato ginseng peruviano, la Maca ha moltissimi altri benefici, come stimolare l’aumento di concentrazione e la nostra memorie, oltre che agire positivamente su tutto il nostro sistema nervoso. Per prima cosa si tratta di una pianta ricca di aminoacidi essenziali che aiutano a rafforzare il fisico e aumento la nostra resistenza contro la fatica psicofisica, e permette di aumentare anche la massa muscolare,marinai può essere usate anche da chi pratica culturismo essendo una sostanza naturale, quindi rispetto agli anabolizzanti sintetici, un vero rinforzo muscolare completamente naturale.

Continuando con i suoi effetti positivi, abbiamo poi notato che la Maca è ricca di vitamine come il calcio è di altri sali minerali, che sono perfetti per migliorare lo stato di salute delle nostre ossa, molto consigliati ai bimbi quando crescono, e si prestano molto bene anche all’assunzione durante la crescita,more la formazione di ossa sane e robuste, come durante i periodi di gravidanza e allattamento. Sono ideali anche per chi soffre di osteoporosi e di anemia, inoltre riesce a rafforzare in maniera generale tutto il sistema immunitario. Sembrerebbe infine, che tra le proprietà più apprezzate c’è anche la sua capacità di aumentare virilità e fertilità, quindi un aiuto naturale per entrambi, in più alle donne riesce ad essere un sollievo per i dolori mestruali e riesce a regolarizzare il ciclo.

Dove si acquista?

Infine, si tratta di un alimento che non continente caffeina o altri stimolanti che potrebbero nuocere alla salute, al contrario si tratta di uno degli stimolanti naturali più benefici.
La Maca può essere acquistata principalmente in polvere o compresse, e diciamo che come il resto delle cose naturali, non costa poco. Se si decide di comprare la polvere, si può diluire nell’acqua o nel latte, ha un gusto dolciastro, quindi non disturberà il palato. Un alimento davvero consigliato.

Allenamento con le scarpe da trekking

allenamento con le scarpe da trekking

Se stai pensando al tipo di scarpe da trekking perfette per le tue escursioni domenicali, oppure se stai pensando di cambiare tipologia di percorso e non sei sicuro sulla scelta da prendere al riguardo, abbiamo ben pensato di raccogliere in questo articolo, mini-guida, una serie di informazioni preziose che riguardano le differenze tra le varie scarpe da trekking e da cosa sono costituite. Le scarpe da trekking quindi, variano di forma, ma anche di elasticità e materiali, cominciamo con le scarpe alte, che avvolgono la caviglia, assicurandola, ideali per sentieri di media difficoltà, ci sono poi quelle medie, le mid, che offrono un sostegno adeguato ma anche possibilità di muovere meglio la caviglia, e possono essere usate in sentieri più semplici, la stessa cosa vale per quelle basse, che possono essere utilizzate anche in percorsi urbani, e solitamente su percorsi abbastanza facili, permettendo enorme agevolezza. Ci sono poi le scarpe da trekking perfette per che vuole praticare alpinismo e avvicinamento a livello professionale, perché queste scarpe riescono ad avvolgere il piede, non devono essere particolarmente flessibile, ma al contrario sono create con una Inter-suola rigida che dona una tenuta stabile.

Sono adatte ai percorsi particolarmente difficili, e possono essere utilizzate in condizioni di neve e ghiaccio, insieme e a dei ramponi, ovviamente. Poi esiste un altra categoria di scarpe da trekking, chiamata Trail Running che definisce le scarpe create per chi corre in sentieri urbani e di montagna, attraverso percorsi facili, hanno una caratteristica particolare, la loro suola viene creata per attutire la corsa, quindi un ottimo risultato per riuscire a correre dimezzando lo sforzo. Solitamente, le scarpe da trekking sono create con una membrana impermeabile che consente di indossarle anche quando piove, perché il piede rimarrà asciutto, inoltre si tratta di scarpe impermeabili e anche traspirabili.

La membrana infatti svolge una doppia funzione, da una parte non permette all’acqua di entrare in contatto con il piede, e dell’altra rimane assolutamente traspirabile.
Tutti avranno sicuramente sentito parlare di questa membrana, il Gore-Tex, che in effetti si sente molto spesso, ma forse pochi conoscono le sue proprietà, inoltre si tratta di un tessuto sintetico, non naturale, ma dalle buone proprietà. Le scarpe da trekking sono scarpe create per un utilizzo principalmente agonistico, ma chiunque anche facendo corsa al parco, può provare ad utilizzare le scarpe giuste e di qualità.

Abbi sempre pazienza agli inizi…

Ci sono moltissime varianti in commercio, quindi meglio so aere da subito che tipologia di potrà utilizzare per la maggiore, essendo scarpe tecniche e particolarmente qualitative sarebbe meglio assicurarsi di fare l’acquisto più azzeccato al primo colpo, anche perché parlandoci chiaro non si tratta di una scelta che costa poco, per questa ragione dovete fare particolare attenzione. Ultimo punto, quando avrete fatto il vostro acquisto, abbiate pazienza soprattutto nei primi tempi del loro utilizzo, la scarpa si adatterà in poco tempo alla forma de, vostro piede e potrete utilizzarla nel migliore dei modi.

Cosa è il riscaldamento globale?

Cosa è il riscaldamento globale

Abbiamo fatto un gran bel casino, sembra che il fenomeno del riscaldamento globale, sia da imputare esclusivamente a tutti i cambiamenti climatici innescato dall’uomo, con il suo continuo sfruttamento della natura, creando dei sistemi anti naturali che hanno contribuito a peggiorare la vita sulla terra. Il mondo è la natura non sono un cestino della spazzatura, non so come abbiamo fatto a non pesarlo, la terra non ingerisce la nostra sporcizia, e i materiali che utilizziamo per far funzionare la terra, stanno andando a ledere il famoso buco dell’ozono, ecco perché ci troviamo davanti al grande problema del riscaldamento globale, che sta andando ad incidere con la sanità della natura. Tutte le ondate di calore improvvise e anomale, che costano pioggia incessanti e cambiamenti climatici repentini, sono il risultato del nostro maltrattamento della terra.

E sembrerebbe che tutto sia iniziato durante L’epoca industriale, che arrivava con grandissime aspettative da parte di noi esseri umani, ma al contrario sembra aver avuto effetti disastrosi sulla natura. Purtroppo, il riscaldamento globale sta mettendo a dura prova gli ecosistemi della terra, e le prime vittime sono gli animali, si sono infatti verificate estinzioni dovuti al cambiamento climatico, perché gli animali sono stati colti all’improvviso, e quindi sono i primi insieme alla natura ad essere visibilmente danneggiati. Poi ovviamente ci siamo anche noi, e in maniera diverse, molte calamità naturali sono derivate dal riscaldamento globale, è tutto questo perché non siamo stati in grado di cercare la risposta di quello che ci mancava nella natura, al contrario abbiamo cominciato a costruire artificialmente utilizzando sostanze tossiche, che hanno in alcuni punti della terra, danneggiato in modo per ammette il busco dell’ozono.

Quindi se la temperatura della terra aumenta in modo costante, a pagare prima di tutto sarà la stessa terra e i suoi animali e conseguentemente anche noi. Da uno studio recente, condotto in Svizzera, è emerso che il riscaldamento globale sta danneggiando poso alla volta la terra, ma in maniera del tutto permanente e questo non farà altro che alterare gli ecosistemi, e sembra che noi ci dimentichiamo di far parte di questo ecosistema. Da qualche tempo, sembra che questa grande paura, ha determinato un appello particolare, il Papa è stato chiamato in causa, per diffondere la voce.

Funzionerà?

Non sappiamo se la voce del Papa sia presa in considerazione in maniera più seria rispetto a quella degli scienziati, la verità è che non importa come diffondiamo la voce, ma bisogna diffonderla. Perché altrimenti si rischia di ritrovarci in un mondo davvero molto diverso, che sta abbracciando una devoluzione e non più una evoluzione, è peggio ancora, un mondo che rischia la sua auto distruzione, pensando di abbracciare la tecnologia e il mondo industriale.

L’utilizzo delle energie naturali potrebbe sono aiutare a migliorare questo sistema, e la comprensione della natura e della sua importanza potrebbe dare un aiuto verso un rispetto maggiore ed una maggiore consapevolezza del mondo.

Amianto e Italia: cosa sta succedendo?

Amianto e Italia cosa sta succedendo

Qualche anno fa, forse un decennio fa ormai, si era cominciato a parlare di amianto, un materiale che veniva utilizzato ovunque, per il suo basso prezzo e la facilità di montaggio, si presenta come delle classiche onduline, quelle che si utilizzando per ricoprire tetti e pollai, per esempio, ma è stato in realtà utilizzato per creare moltissime altre costruzioni. Molte strutture industriali sono ancora formate da parti di amianto e tutto questo sembra non essere preso in considerazione nella giusta maniera.

La realtà dei fatti è che questo materiale è super tossico, per noi, per i nostri animali e per la natura stessa; purtroppo i suoi effetti sono riscontrabili con il passare del tempo, perché questo materiale causa gravi malattie respiratorie e anche gravissimi tumori. Ora, questa è una storia recente, nel senso che è ormai da pochi anni che gli effetti di questo materiale sul nostro organismo, sono stati riscontrati, per questa ragione, il nostro governo ha emanato un piano CONTRO l’utilizzo di questo pericolosissimo materiale, e con grande sorpresa è stato scoperto che veniva utilizzato all’interno di complessi industriali ben conosciuti.

Così comincio un opera di smantellamento, anche se ci ritroviamo a scrivere su questo blog, perché sembra che le cose non siano poi così cambiate sfortunatamente.L’amianto è stato utilizzato in maniera così intensiva, che per liberarsene ci vuole davvero molto tempo, è un altro grande problema risulta come liberarsi di lui, fa male a noi e alla terra, quindi il discorso si complica, a causa delle quantità. Qualche giornalista intraprendete, di una rivista indipendente, ha poi cercato di comunicare tutto questo alle autorità competenti, e sembra che la risposta tardi ad arrivare. Ora, se conosciamo il problema è sappiamo che si tratta di una sostanza altamente tossica, perché non creiamo un piano per riuscire a liberarcene EFFETTIVAMENTE?

Stiamo parlando di MIGLIAIA di siti industriali che ancora oggi utilizzano questo materiale, si tratta di capire come mai non rispettano il piano del governo, e soprattutto perché il governo non prende le dovute precauzioni, chiudendo i siti per smantellarli. Si tratta di un problema che affligge complessi industriali ancora in attivo, il che significa che i lavoratori cono sottoposti a radiazioni di amianto tutti i giorni e questo non può essere considerato un bene; inoltre, i dati non risultano completi, al contrario, si tratta di una grande piaga che ha necessariamente bisogno di essere debellata, e il più presto possibile.

Il materiale tossico

Si è scoperto della pericolosità di questo materiale tossico perché ad essere colpiti prima di tutto, sono stati i lavoratori, persone che hanno speso una vita di lavoro per poi scoprire che si stavano sempre di più intossicando, in qualche triste caso, fino a morire; purtroppo. Si contano moltissime persone decedute a causa del loro contatto con questa sostanza tossica, che indebolisce il nostro organismo, e lo fa ammalare.

Ma noi esseri umani non siamo gli unici ad avere avuto dei problemi con questo materiale, anche glia nomali e la natura, tutto ciò che può assorbire è stato danneggiato in modo permanente da questo materiale, ecco perché dobbiamo azionarci per riuscire a toglierlo di mezzo dalla nostra amata terra e dal resto del pianeta.